Argomenti e diffusori principali

Il relatore principale alle conferenze serali sarà Padre Raniero Cantalamessa.

In vista del ritiro degli uomini di novembre a Roma ho in mente i seguenti quattro temi, suggeriti dal fatto che al momento abbiamo appena celebrato la festa di Tutti i Santi e la commemorazione dei morti, e il fatto che il ritiro richiede per favore a Roma, nel cuore della Chiesa:

  • La chiamata universale alla santità di tutto il popolo di Dio (alla luce dell’esortazione di papa Francesco sulla santità)
  • Santità nel matrimonio
  • Amare la Chiesa
  • Cristo ha vinto la morte! 

    Padre Raniero Cantalamessa.

Modulo di iscrizione

 

Padre Raniero Cantalamessa, dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, è nato il 22 luglio 1934 a Colli del Tronto (Italia). È stato ordinato sacerdote nel 1958. Nel 1962 ha conseguito un dottorato in teologia presso l’Università di Friburgo in Svizzera e nel 1966 ha conseguito un dottorato in letteratura classica presso l’Università Cattolica di Milano. In questa università fu professore ordinario di storia dell’antichità cristiana e decano della facoltà di teologia.
Negli anni 1975-1981 apparteneva alla Commissione Teologica Internazionale.

 

Dopo il 1975, ha deciso di dedicarsi al lavoro pastorale e alla direzione spirituale.

 

Nel 1979, ha lasciato la sua cattedra universitaria all’università di Milano per dedicarsi completamente alla predicazione della parola di Dio. Dal 1980, come predicatore della Casa Pontificia, predica i sermoni dell’Avvento e della Quaresima per il Papa, cardinali e vescovi in ​​Vaticano. La posizione del predicatore apostolico fu introdotta da Papa Paolo IV (1555) e Papa Benedetto XIV nel 1743 li affidò all’Ordine dei Frati Minori Cappuccini. Padre Raniero, come predicatore papale, ha ricevuto il 26 aprile 2010 il titolo di dottore honoris causa dell’Università di Macerata.
Ogni sabato, commenta il Vangelo della domenica sulla televisione italiana Rai Uno.
Padre Cantalamessa, OFMCap, conduce ritiri, giornate di raccoglimento e conferenze in vari luoghi del mondo. Conosciuto per la sua particolare sensibilità alle questioni di ecumenismo, è anche invitato dalle comunità luterana e anglicana. I suoi libri, tradotti in più lingue, contengono una teologia vivente, sviluppata in ginocchio durante la preghiera e l’adorazione. Sono permeati della Bibbia e dell’insegnamento dei Padri della Chiesa.

 

Modulo di iscrizione